Home Articoli HP Riapre a Torino Shahrazad, l’unica biblioteca per bambini di San Salvario

Riapre a Torino Shahrazad, l’unica biblioteca per bambini di San Salvario

Riapre a Torino Shahrazad, l'unica biblioteca per bambini di San Salvario
Riapre a Torino Shahrazad, l'unica biblioteca per bambini di San Salvario
Tempo di lettura: 1 minuto

Riapre a Torino Shahrazad, l’unica biblioteca per bambini di San Salvario: sarà più tecnologica e interconnessa alle altre scuole e biblioteche della città

Giovedì 23 gennaio, riapre a Torino Shahrazad, l’unica biblioteca per i bambini e ragazzi di San Salvario.
La nuova Shahrazad sarà più tecnologica perché metterà a disposizione dei piccoli utenti nuovi computer e iPad.
Riapre a Torino Shahrazad, l'unica biblioteca per bambini di San Salvario
Riapre a Torino Shahrazad, l’unica biblioteca per bambini di San Salvario
Inoltre, sarà anche interconnessa con l’esterno, con le scuole e le altre biblioteche della città.
A donare un nuovo look più luminoso alla biblioteca di via Madama Cristina 41 sono stati i genitori degli alunni dell’Istituto comprensivo Manzoni che si sono messi a disposizione per tinteggiare la struttura.
La biblioteca riaprirà al pubblico alle ore 16,30 e tornerà a disposizione di tutti, il giovedì pomeriggio (dalle ore 16,30 alle 18,30) e il sabato mattina (dalle ore 10,30 alle 12,30).
Negli ultimi due anni la biblioteca poteva essere frequentata solo dagli studenti della scuola di corso Marconi, al cui interno è ospitata.
Infatti, è dal 2017 che alcune questioni burocratiche bloccavano la Shahrazad.

La rinascita

La riapertura è stata resa possibile grazie all’adesione a “Torino Rete Libri” che coinvolge 23 istituti comprensivi e 29 scuole superiori, nonché alla collaborazione con “Manzoni People”, associazione che raggruppa mamme e papà degli studenti dell’Istituto.
Di fatto, dopo aver dato una rinfrescata ai locali, è merito loro la raccolta dei 4mila euro necessari per il nuovo corso, di cui 2mila scattati dalla donazione e altri 2mila della Fondazione Crt.
Grazie a questi fondi è stato possibile acquistare il materiale digitale e, inizialmente, copriranno i costi del personale.
Alla rinascita della Shahrazad hanno contribuito anche Maria Elisabetta Tundo, neo dirigente dell’Istituto, gli insegnanti, gli uffici delle Biblioteche Civiche e di Torino Rete Libri e la Circoscrizione Otto.
Dunque, nonostante le numerose chiusure di librerie in città, ultima in ordine di tempo la prestigiosa Paravia, il mondo dei libri vede una piccola speranza nella rinascita della Shahrazad.
Correlato:  Torino, l’auto senza pilota sarà progettata in collaborazione da Politecnico, Università e Iren